Guido Sicuro

IL BLOG DI UOMINI E TRASPORTI

TAG: autotrasporto

3 aprile 2018

Chi più fa, più deve chiedere

Il tempo necessario per giungere a un accordo è direttamente proporzionale alla distanza tra le parti in trattativa. Quella per rinnovare il contratto collettivo dell’autotrasporto (ma bisognerebbe aggiungere anche «della logistica e delle spedizioni») è durata più di due anni. Segno che gli interlocutori all’inizio del dialogo parlavano quasi due lingue diverse.

Pensa che ti passa: gli editoriali di UeT

12 febbraio 2016

«Mi obbligano, dietro minaccia di licenziamento, a superare le ore di guida: cosa posso fare?»

È una bella cosa il database sulla regolarità delle aziende di autotrasporto, utile a tagliare fuori mercato chi non rispetta le regole. Oggi però ci scrive un amico di un autista (lui evidentemente non se la sente) che lavora con regolare contratto di 20 ore. E quindi la ditta, versando contributi per 20 ore, è regolare. Peccato che poi costringe lo stesso autista, dietro minaccia di licenziamento, ad andare oltre. Sia del tempo di lavoro indicato nel contratto, sia delle ore di guida fissate dalle legge. Leggete e diteci la vostra

Pillole di Tachigrafo