IL BLOG DI UOMINI E TRASPORTI

Scarico e conservazione dati

9 marzo 2016

Per ragioni di sicurezza l'attività di guida è limitata in un lasso di tempo massimo. Per essere certi che non lo si superi si registra il tutto. Ma poi cosa si fa di queste registrazioni? Chi e per quanto tempo le conserva? E l'autista interessato ha diritto a visionarle? Sono alcuni dei quesiti che abbiamo messo insieme nella "batteria" di domande odierna. Se volete aggiungerne altre è sufficiente chiedere...

Qual è il periodo massimo entro cui i dati delle carte dell’autista e del tachigrafo vanno scaricati?
Per quanto tempo l’impresa deve mantenere le registrazioni relative ai dati del tachigrafo? E se un autista è interessato a visionarli può farne richiesta?

I dati del conducente devono essere scaricati entro e non oltre 28 giorni, quelli della memoria di massa del tachigrafo entro e non oltre 90 giorni.
Riferimento legislativo: Reg. CE 581/2010.

L’impresa deve conservare i fogli di registrazione, i dati delle carte conducente e i dati della memoria di massa del tachigrafo, in ordine cronologico e in forma leggibile, per un anno dalla data di utilizzo. Inoltre, ha l’obbligo di rilasciare copia dei dati ai conducenti che ne facciano richiesta e di metterli a disposizione delle Autorità competenti per il controllo.
Riferimento legislativo: Reg. CE 3821/85 art. 14 c. 2.

Per maggiori informazioni scrivici

In collaborazione con VDO www.fleet.vdo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA – Uomini e Trasporti

La strada è fatta di asfalto e di veicoli che ci viaggiano sopra. Ma è fatta anche di parole che esprimono problemi, interessi, punti di vista. Parole a cui dedichiamo questo spazio che ognuno di voi può riempire. Perché sia una buona strada!

SELEZIONA ANNO