IL BLOG DI UOMINI E TRASPORTI

Multipresenza

8 giugno 2016

In alcuni casi può accadere che a bordo di un mezzo di trasporto vi sia la presenza di due autisti (pensiamo per esempio a trasporti internazionali).
- Ma quando si può parlare di multi presenza?
- Nel caso in cui si renda necessaria la guida di 2 autisti, è obbligatorio fermare il veicolo per svolgere le interruzioni del conducente che ha guidato?
- E in questo caso come si calcola il riposo giornaliero dei 2 autisti?

Per multi presenza si intende la contemporanea presenza in cabina di 2 conducenti durante un periodo di guida. La presenza del secondo autista è facoltativa nella prima ora di multi presenza, obbligatoria per il resto del periodo.
• Riferimento legislativo: Reg. CE 561/06 art. 4 lettera o).

La risposta alla seconda domanda è: No. L’interruzione di 45 m (o di 15 e 30 m) è assorbita nel periodo di disponibilità del conducente seduto al posto del passeggero, il quale deve posizionare il tachigrafo sulla mansione «disponibilità» ()
• Riferimento legislativo: Circolare 300/A/6262/11/111/20/03 del 22.7.2011.

In caso di guida con 2 autisti, entrambi devono svolgere il periodo di riposo previsto (di 11 h, di 9 h oppure di 3 + 9 h) entro 30 h dall’inizio della loro attività. Pertanto, se il servizio di trasporto è ancora in corso, bisognerà provvedere ad arrestare il veicolo, per consentire la sosta a entrambi i conducenti. (Esempio in foto)

Per maggiori informazioni scrivici

In collaborazione con VDO www.fleet.vdo.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA – Uomini e Trasporti

La strada è fatta di asfalto e di veicoli che ci viaggiano sopra. Ma è fatta anche di parole che esprimono problemi, interessi, punti di vista. Parole a cui dedichiamo questo spazio che ognuno di voi può riempire. Perché sia una buona strada!

SELEZIONA ANNO