IL BLOG DI UOMINI E TRASPORTI

Pausa in movimento: Muoversi da... fermi

12 dicembre 2017

Secondo L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) la sedentarietà è una tra le principali cause di decessi dovuti a malattie non contagiose. Un problema in crescita e che registra nel mondo una percentuale alta (60%) di adulti a rischio obesità e sovrappeso.

Bastano pochi minuti per vincere la sedentarietà, migliorare il proprio profilo metabolico, riattivare la circolazione e i muscoli costretti a mantenere una determinata posizione, come quella di guida. Certo, non sarà come fare attività sportiva ma è pur sempre un piccolo aiuto, soprattutto per chi passa tante ore seduto, come ben sa ogni autotrasportatore.

Una breve camminata, anche un paio di giri intorno al camion, approfittando di una sosta, qualche esercizio posturale da fare o in cabina o all’esterno del camion possono già essere un valido toccasana per schiena e articolazioni.

Avere uno stile di vita “attivo” aiuta a prevenire malanni come il diabete, riduce i trigliceridi e i rischi cardiovascolari, fa aumentare il colesterolo buono, previene l'osteoporosi, vene varicose, tromboflebiti e riattiva il metabolismo. Molto meglio trovare un po’ di tempo per fare un po’ di attività fisica che assumere un farmaco.

In che modo? 
Per esempio, concedendosi un po’ tempo e di attenzione e provando a eseguire alcuni semplicissimi esercizi o movimenti.

Quando?
Beh, magari sfruttando i riposi e le interruzioni alla guida.

Quali esercizi e quali movimenti? 
Difficile rispondere per iscritto. Molto meglio mostrarvi la risposta attraverso un breve video… Tutto da imitare. 

questo è uno degli appuntamenti in video dedicati alla salute, con piccoli consigli su come sfruttare le pause di guida per muoversi con ben...essere.

Per chi ha interesse a ricevere i prossimi consigli, l'appuntamento è per ogni martedì e giovedì.

© RIPRODUZIONE RISERVATA – Uomini e Trasporti

VIDEO