IVA COMUNITARIA

09/03/2012

DBuongiorno, vorrei porre un quesito riguardo i cambiamenti dell'iva comunitaria. A partire dal 2012 rimane valido il sistema di revese charge nello specifico avendo un fornitore Ue non residente in Italia al ricevere delle sue fatture di prestazione servizi applichiamo il Reverse charge con emissione di autofattura?
Nell'Art.8 lett.g (cosa si intende per committemte stabilito in Italia da un soggetto passivo di un altro stato della Ue
per cui si dovrebbe procedere con integrazione della fattura in base art.46del D.L.331/1993.
RLa novitÓ introdotta, che entrerÓ in vigore dal 17/03/2012, riguarda il momento di effettuazione dei servizi internazionali: l'operazione si considera effettuata nel momento di ultimazione della prestazione nel caso di servizi "spot" e nel momento di maturazione del corrispettivo nel caso di servizi periodici o continuativi.
Tale novitÓ rileva esclusivamente ai fini del momento in cui emettere la fattura ma non rileva sulle modalitÓ di emissione che, quindi, rimangono invariate.
Premesso questo, se ben interpretiamo le domande, ecco le risposte.
I domanda:
Se il fornitore Ŕ estero, e fattura al committente italiano, resta valido il regime di reverse quindi il committente italiano deve emettere autofattura.
II domanda:
nell'art. 8 dpr 633/72 non esiste la lettera g. Comunque se il committente Ŕ italiano e la prestazione Ŕ eseguita da un soggetto passivo di altro stato Ue, l'italiano che riceve la prestazione riceve la fattura senza iva e deve autofatturare o integrare.

UeT BLOG

La strada è fatta di asfalto e di veicoli che ci viaggiano sopra. Ma è fatta anche di parole che esprimono problemi, interessi, punti di vista. Parole a cui dedichiamo questo spazio che ognuno di voi può riempire. Perché sia una buona strada!

COSTI DI
ESERCIZIO

L’evoluzione dei costi chilometrici, distinti per settori e percorrenze: uno strumento essenziale per preventivi e rinnovi contrattuali.

BACHECA
DEGLI ANNUNCI

Veicoli e attrezzature da vendere/acquistare, un servizio da offrire, un lavoro da cercare: un luogo di scambio lungo la supply chain.

DOMANDE
E RISPOSTE

Soluzioni pratiche ai dubbi che nascono nelle quotidiane amministrazioni di un’impresa di autotrasporto: le FAQ per la gestione aziendale.