Multe e ricorsi

17/03/2015

DBuongiorno, ho letto l’articolo sulla rivista uomini e trasporti di marzo 2015 e cortesemente vorrei porre un quesito:
Un nostro autista è stato multato il 01/02/2015 alle ore 20,10 con partenza dalla ns sede in provincia di Lecco alle ore 19,55 e con destinazione Francia.
L’autista è stato multato x eccesso di velocità, e ci sta, ma ora il gg 11/03/2015 ci è arrivato anche a noi come società un verbale dell’importo identico alla sua multa per gli articoli 142/8-11 e art. 714-6 dig 286/05.
Posso non pagare oggi che in teoria è l’ultimo gg utile x usufruire della misura ridotta e poi fare ricorso entro 60 gg, o devo x forza pagare nella misura ridotta e poi fare ricorso?
Dal suo articolo e da quello che abbiamo letto negli articoli del codice ci è sembrato di capire che quando si fa un trasporto all’estero sia ancora sufficiente la CMR?
O non è così?
RDa quanto illustrato nel quesito, se ho compreso nella maniera corretta, emerge la seguente spiegazione:
il verbale ai sensi dell'art. 142 comma 8 (che dovrebbe essere di € 338 ovvero € 169 raddoppiati perchè alla guida di un mezzo > 3,5 tonn) per aver superato il limite di velocità di oltre 10 kmh ma non oltre i 40 kmh e di importo uguale a quello del conducente dovrebbe essere emesso nei confronti dell'azienda come obbligato in solido, pertanto è da pagare una sola volta o il conducente o l'impresa. E' necessario verificare il testo del verbale se parla di trasgressore o di obbligato in solido.
il verbale ai sensi del D.lgs 286/05 art. 7 è stato emesso per corresponsabilità concorsuale del vettore e dovrebbe arrivare anche al committente del trasporto e dovrebbe essere dello stesso importo emesso nei confronti del conducente. Questi verbali emessi a fronte di questa normativa devono essere pagati da tutti i soggetti.
Per quanto riguarda il ricorso, deve essere presentato entro 30 giorni ma non bisogna pagare perché altrimenti si manifesta l'accettazione del verbale. Facendo ricorso si perde la possibilità dello "sconto" del 30%. Per una risposta certa, sarebbe opportuno verificare tutti i verbali.

UeT BLOG

La strada è fatta di asfalto e di veicoli che ci viaggiano sopra. Ma è fatta anche di parole che esprimono problemi, interessi, punti di vista. Parole a cui dedichiamo questo spazio che ognuno di voi può riempire. Perché sia una buona strada!

COSTI DI
ESERCIZIO

L’evoluzione dei costi chilometrici, distinti per settori e percorrenze: uno strumento essenziale per preventivi e rinnovi contrattuali.

BACHECA
DEGLI ANNUNCI

Veicoli e attrezzature da vendere/acquistare, un servizio da offrire, un lavoro da cercare: un luogo di scambio lungo la supply chain.

DOMANDE
E RISPOSTE

Soluzioni pratiche ai dubbi che nascono nelle quotidiane amministrazioni di un’impresa di autotrasporto: le FAQ per la gestione aziendale.