LEGGI E POLITICA

Colpo di scena sulla spending review: il Senato cancella la Consulta

6 agosto 2012
Sembrava salva la Consulta, dopo il parere della Commissione Trasporti della scorsa settimana, e invece a sorpresa il decreto Sviluppo che contiene la famigerata spending review viene approvato dal Senato senza introdurre i necessari emendamenti che avrebbero dovuto salvare questo organismo.
A questo punto rimane il voto della Camera, in calendario per l’8 agosto, ma è poco probabile che quanto non si è fatto su un ramo del Parlamento lo si faccia nell’altro, non fosse altro perché a questo punto la presentazione di un nuovo emendamento costringerebbe il Parlamento a ricominciare l’iter di approvazione dall’inizio. Cosa che il governo intende evitare visto pure l’incombere della pausa estiva.
Paolo Uggè, dal sito di Conftrasporto, giudica “una scelta scellerata ed ingiustificabile quella decisa dal Governo”, anche perché – ricorda – “il lavoro della Consulta aveva fornito elementi che lo stesso ministro Passera aveva giudicato di grande rilevanza”.
Ricordiamo che se effettivamente la Consulta dovesse essere abrogata le sue funzioni passeranno al Dipartimento dei Trasporti presso il Ministero o in parte all’Albo. Anche se a questo scopo dovrebbe servire un apposito provvedimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home