ACQUISTI

Sospensioni anteriori indipendenti per i nuovi Volvo FH/VIDEO

26 agosto 2012
A pochi giorni dal lancio ufficiale dei nuovi FH, Volvo Trucks anticipa alcune delle innovazioni che rivoluzioneranno i veicoli. Come un sistema di sospensioni in grado di rendere la guida più morbida e precisa. Il tutto confermato da un emozionante video...
Ci siamo. Tra meno di 10 giorni Volvo Trucks alzerà definitivamente il velo sui nuovi FH. Le indiscrezioni, a dire il vero, negli ultimi mesi sono state tante. Ed ecco perché per tirare la volata al lancio ufficiale in calendario il prossimo 5 settembre la stessa casa di Goteborg ha pensato di cominciare ad anticipare qualche contenuto particolarmente innovativo dei suoi veicoli, quelli che - per dirla con il presidente di Volvo Trucks, Claes Nilsson - renderà gli FHl “un camion che vi trasporterà nel futuro”.
Volete un esempio? Le sospensioni anteriori indipendenti. Sì, avete letto bene: i nuovi FH e FH 16 saranno dotati Individual Front Suspension (IFS), vale a dire un sintema di sospensioni indipendenti sull’assale anteriore, in grado di rendere la guida assolutamente morbida e precisa, simile tanto per intenderci a quella di un autobus. Detto sinteticamente il sistema consente agli pneumatici di ruotare sull'asfalto in maniera disgiunta un'asperità (come per esempio una buca) incontrata su un lato non fa sollevare l'intero assale, facendo dire addio a vibrazioni e sobbalzi.
Non ci credete? Provate a dare uno sguardo al video qui sotto. Mostra l'emozionante traversata compiuta da Faith Dickey da un FH a un altro che procedono a 80 km/h, camminando su un sottile filo d'acciaio. Ad accentuare la suspence non è soltanto l'uso di diverse telecamere (compresa quella portata dalla ballerina sulla testa che inquadra anche il momento in cui rischia di cadere), ma anche la presenza di un tunnel sulla strada che stanno percorrendo i due veicoli. Se la ragazza non fa in fretta a saltare dall'altra parte potrebbe rischiare di schiantarcisi contro.
Per sapere com'è andata a finire non rimane che cliccare...

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

VIDEO

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home