UFFICIO TRAFFICO

Code per traffico in autostrada: in India il giudice rimuove i pedaggi fino alla costruzione di nuovi caselli

7 settembre 2012
È quello che in tanti, forse tutti hanno sperato di fronte a una coda interminabile in autostrada: arrivare al casello e sentirsi dire «va bene così, è stato un piacere averla avuta come nostro ospite!».
Un sogno? Fino a un certo punto. O meglio, fino a una certa latitudine. Perché in India la cosa è accaduta realmente, seppure sulla base di motivazioni diverse. Tutto è accaduto nei giorni scorsi sulla superstrada che da Nuova Delhi porta a Guargaon, otto corsie in cui ogni giorno transitano circa 200 mila veicoli. Così tanti che appena c’è il minimo intoppo si creano code che possono durare tanto. E proprio di fronte a un evento di questo tipo il giudice dell'alta corte del Punjab ha interrotto la riscossione dei pedaggi per due settimane, quelle ritenute sufficienti a consentire alla società concessionaria dell’infrastruttura (Delhi-Guargon Super Connectivity Limited) di aprire nuovi caselli o di reclutare nuovo personale. Come a dire: se vuoi continuare a riscuotere i pedaggi, devi guadagnarteli garantendo un adeguato servizio.
E qualcuno continua a chiamarli paesi in via sviluppo…

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home