ACQUISTI

Il nuovo Volvo FH. Adesso c'è!

7 settembre 2012
Alzato il velo sul veicolo della casa svedese e sul lungo elenco di novità con cui è stato impreziosito

Eccolo finalmente il nuovo Volvo FH. E stavolta l’aggettivo “nuovo” non è usato in maniera impropria, visto che il design, gli interni, la catena cinematica e tanto altro sono completamente inediti. Anzi ci sono alcuni dettagli, alcune soluzioni che si presentano addirittura come una prima assoluta per il settore. Andate per esempio a guardare il sistema di sospensioni a ruote indipendenti (che comunque è opzionale) che moltiplica la dolcezza di marcia, o la forma strettissima degli specchietti, priva cioè del tradizionale e ingombrante guscio. O ancora il sistema di cruise control agganciato al GPS che conserva la memoria dei tragitti precedenti e quindi calibra l’accelerazione di conseguenza.
Ma sono soltanto assaggi. Un Volvo va valutato innanzi tutto dentro, dove la capacità degli ingegneri svedesi di trattare la plastica e di trovare soluzioni avanzate di comfort risulta eccellente. Non entriamo per ora nei dettagli, salvo però fornire un dato significativo: rispetto a prima è stato ricavato un metro cubo di più a disposizione.
E che dire poi della catena cinematica, esclusivamente affidata a motori esclusivamente a motori euro 6, dell’accoppiata con un rivisitato cambio automatizzato Powershift, dell’adozione di una doppia frizione automatizzata, anche questa “mai vista” nel mondo dei pesanti?
Discorso a parte va fatto per l’estetica: qui si entra nel mondo del soggettivo. Così visto lateralmente il nuovo FH appare veramente filante, segnato da linee diagonali dinamiche e da soluzioni di dettaglio azzeccate, come nel caso del disegno molto ricercato delle maniglie. Bellissimo!
Rispetto al frontale, invece, c’è forse da fare l’abitudine con una griglia veramente imponente, che copre l’intero volume, dal parabrezza al paraurti, senza essere alleggerita da tagli trasversali.
Sarebbe stato meglio aggiungere qualcosa di altro? Difficile rispondere. Ma certo, vista la maggiore idea di modernità che promana dal modello FH 16, dotato di una griglia impreziosita da cromature e altri interventi, sembrerebbe proprio di sì.
In ogni caso per farvi un’idea personale di questo nuovo veicolo e per entrare nei dettagli di tutte le innovazioni, ci sono due mod (non alternativi ma successivi)i:
- attendere l’uscita del numero di ottobre di Uomini e Trasporti
- andare a gettare un occhio sul sito di Volvo Trucks cliccando QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home