LEGGI E POLITICA

Clini: «Per favorire il passaggio al ferro bisogna applicare un costo aggiuntivo al trasporto su gomma»

9 ottobre 2012

Il male e la cura. Il ministro dell’Ambiente Corrado Clini, intervenendo a un convegno a Milano, ha oggi evidenziato molto bene il male: «In Italia il trasporto merci – ha spiegato – continua a rappresentare una fonte importante di inquinamento» ed è quindi necessario «favorire il passaggio da gomma a ferro».
La cura è di quelle che potrebbe far venire mal di pancia a molti operatori dell’autotrasporto, fin troppo vessati in questi giorni di fatturati magri e di costi – primo fra tutti il gasolio – che continuano a lievitare. Per favorire il passaggio dalla strada alla ferrovia – ha argomentato il ministro bisogna «applicare un costo aggiuntivo al trasporto su gomma», e costruire «infrastrutture che consentano il passaggio delle merci da gomma a ferro».

Ma il ministro, evidentemente in vena, non si è fermato qui e ha inviato qualche altra bordata a destinazione. Sui blocchi al traffico nelle città, per esempio, ha tuonato senza mezzi termini: «È inutile che il comune di Milano chiuda al traffico se sulla tangenziale c’è una cintura di ferro e di traffico». Secondo Clini per rendere efficace un'azione di riduzione dell'inquinamento urbano bisognerebbe condurla «su un’area vasta che non voglio chiamare macroregione per non entrare in questioni politiche».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home