LOGISTICA

Giachino presenta il suo libro su logistica e trasporti

17 ottobre 2012
Domani a Roma sarà presentato il volume “Logistica e trasporti, motore di sviluppo per il cambio di passo del Paese” con cui Bartolomeo Giachino (sottosegretario ai Trasporti del passato governo), fornisce la propria lettura su come l'Italia possa avere la possibilità di accrescere la propria competitività e aumentare la crescita, creando nuovi posti di lavoro per i giovani e per chi è ai margini del processo produttivo applicando il Piano Nazionale della Logistica 2012-2020 approvato dalla Consulta dell'autotrasporto e della logistica.
Nell’attesa che si costruiscano le nuove arterie dello sviluppo, dalla Tav, alla Genova-Rotterdam,
alla Brebemi, alla Livorno-Civitavecchia, alla Mestre-Orte, ecc. – secondo la tesi di Giachino - occorre migliorare l'efficienza dei porti e degli interporti per attrarre più merce in arrivo via mare dall'estremo Oriente, incassando maggiori tasse portuali e aumentando il lavoro per il settore dei trasporti che oggi occupa quasi un milione di addetti mentre la Germania, che negli ultimi 15 anni ha investito sia in infrastrutture che in logistica, ne occupa 2,6 milioni. Per un Paese come l'Italia che ha bisogno più di altri di creare nuovi posti di lavoro per i giovani e per i precari, la logistica è una carta su cui puntare da subito attuando il Piano nazionale della logistica 2012-2020 approvato dalla Consulta dell'autotrasporto e della logistica, migliorando l'efficienza dei controlli doganali nei porti, lavorando sulla distribuzione urbana delle merci, incentivando il franco destino e la telematica applicata ai trasporti (sviluppando la piattaforma telematica nazionale di Uirnet).
Il libro, che contiene la prefazione di Gianni Letta, sarà presentato da Altero Matteoli, dai presidenti delle Commissioni parlamentari Grillo e Valducci, dalla senatrice Bonfrisco, da Uggè, Arcese, Del Boca, De Mari e Stronati della Confcooperative. Giachino risponderà alle domande dei giornalisti Deborah Appolloni e Umberto Cutolo sui temi caldi del volume: i porti, la modalità ferroviaria, le autostrade del mare e la politica industriale per l'autotrasporto italiano

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home