UFFICIO TRAFFICO

Veicoli elettrici: 20 nuove colonnine di ricarica in Emilia Romagna

30 ottobre 2012
Venti nuove colonnine di ricarica per permettere ai veicoli elettrici di muoversi nelle città dell’Emilia-Romagna. Grazie al Protocollo d’intesa firmato da Enel e Regione e con le città di Forlì, Cesena, Ferrara e Ravenna diventano ora dieci i capoluoghi che aderiscono al progetto pilota - avviato nel 2010 - per lo sviluppo del trasporto sostenibile grazie a una rete di infrastrutture di ricarica. L’intesa prevede che Enel installi, in ognuna delle quattro città e nei prossimi mesi, cinque nuove colonnine di ricarica facendo salire così a 120 le colonnine per i veicoli elettrici in regione, in grado di fornire un servizio diffuso, capillare e di facile utilizzo per chi decide di guidare veicoli elettrici per il trasporto di persone o merci anche per spostarsi fuori dalle città. Si infittisce quindi la rete delle città in cui è possibile fare ricarica di energia, Cesena, Ferrara, Forlì e Ravenna distano l’una dall’altra circa 30-50 km,  ossia una distanza compatibile con l’autonomia dei veicoli elettrici attualmente in circolazione.  Si tratta di un progetto ad ampio raggio, flessibile e interoperabile, totalmente integrato, cominciato con Bologna, Rimini, Reggio Emilia, Piacenza e che poi ha coinvolto anche le città di Imola e Modena con in cui la tecnologia Enel condivisa con Hera consente ai clienti di tutta la regione di ricaricare indifferentemente su colonnine sia Enel sia Hera utilizzando un’unica card e un unico contratto di energia.
Il progetto regionale - primo in Europa per capillarità e innovazione - è stato selezionato dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas per le agevolazioni a sostegno della sperimentazione di sistemi di ricarica pubblici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home