FINANZA E MERCATO

Unrae. Annullata la conferenza annuale per protesta contro le decisioni fiscali del governo

15 novembre 2012

Dopo undici mesi di calo a due cifre del mercato dell’auto, crollato a un livello mai più visto dal 1979, l’Unrae (l’associazione che riunisce i costruttori automotive stranieri) ha deciso di annullare la tradizionale conferenza stampa che dal 1965 teneva ogni fine anno.
Il Presidente Unrae Jacques Bousquet con questo intende dare un segnale forte, un silenzio che vale come un atto di chiara protesta contro le recenti decisioni fiscali del Governo che «hanno inflitto ripetuti colpi al mercato dell’auto e come testimonianza di acuta sofferenza per un settore che per un anno intero è stato non soltanto totalmente trascurato, ma anche saccheggiato».
«L’Unrae attende fiduciosa – ha concluso Bousquet - che un nuovo o rinnovato Esecutivo, espresso dalle prossime elezioni, sappia farsi carico di nuove responsabilità e sappia restituire al mercato dell’auto in Italia quella capacità di contributo all’economia che ci ha sempre contraddistinto.».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home