UFFICIO TRAFFICO

Frana sulla linea ferroviaria del Gottardo: ritorno alla normalità previsto per il 19 novembre

16 novembre 2012
Ieri pomeriggio una frana ha interrotto il traffico lungo la linea ferroviaria del San Gottardo, facendo cadere sui binari un masso di circa 70-80 metri cubi. Per fortuna gli appositi sensori si sono subito attivati, lanciando l’allarme che ha bloccato la circolazione e fermato tutti i treni che sarebbero dovuti transitare lungo la linea.
Le FFS stanno operando per mettere in sicurezza la parete roccioso e poi si andranno a sgomberare i materiali che si sono depositati sui binari. Si presume quindi che il passaggio dei primi treni merci sarà di nuovo possibile tra domenica e lunedì.
La società di trasporto intermodale Hupac conferma l’instradamento dei suoi treni via Lötschberg/Sempione, dove momentaneamente saranno interrotti i lavori di costruzione in corso, mentre problemi persisteranno sulle relazioni domestiche Basilea-Chiasso e Aarau-Stabio, che non offrono alternative.
Nel frattempo la capacità della stazione merci Domodossola II è stata aumentata attraverso la messa in esercizio di ulteriori locomotive di manovra e il rafforzamento delle squadre di movimentazione.
Gli uffici doganali di Domodossola istituiscono un servizio 24 ore su 24 in caso di necessità.
Inizialmente, fino allo smaltimento del traffico arretrato, sono da attendersi dei ritardi, ma a partire da lunedì 19 novembre la situazione dovrebbe normalizzarsi.
La linea del San Gottardo era già rimasta chiusa un mese tra giugno e luglio, quando un operaio che stava lavorando per rimettere in sesto la parete rocciosa, a seguito di una frana avvenuta in marzo, era stato travolto e ucciso dal materiale caduto a valle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home