ACQUISTI

Costi contenuti e sicurezza: le conquiste dei carrelli CAT

16 novembre 2012
Totale sicurezza per l’operatore e basso costo di manutenzione: sono queste le doti principali dei carrelli elevatori CAT Lift Trucks, distribuiti in esclusiva per l’Italia da CGM
Serve produrre di più, a costi inferiori e senza rischi per la sicurezza. I carrelli elevatori CAT (distribuiti in Italia da CGM) puntano a soddisfare queste esigenze, attraverso una gamma di prodotti – come i carrelli frontali elettrici EP13-20(C)PN(T) e i transpallet elettrici “uomo a terra” NPP16N2, NPP18N2 e NPP20N2 – che impiegano soluzioni tecnologiche avanzate.
Più precisamente, i carrelli frontali elettrici CAT della gamma EP13-20(C)PN(T) - nella foto - oltre a essere particolarmente silenziosi (66-67 dB), utilizzano organi meccanici sigillati e garantiscono un grado di protezione IP54. Lavorano perfettamente in ambienti umidi e polverosi, resistono all’acqua e alla sporcizia, hanno costi di manutenzione ridotti, visto che richiedono intervalli ogni 1000 ore. In più dispongono di una vasta gamma di opzioni con portate da 13, 15, 16, 18 e 20 quintali (tre ruote) e 16, 18 e 20 quintali (quattro ruote). Le macchine sono dotate di motori AC e alimentate con batteria a 48 volt.

I transpallet elettrici CAT “uomo a terra” da 16, 18 e 20 quintali (NPP16N2, NPP18N2 e NPP20N2) assicurano una robustezza particolare, conquistata grazie all’adozione di un telaio completamente chiuso, in grado di prevenire i danni dovuti all’infiltrazione di acqua e polvere, e al ricorso di un gruppo trazione molto resistente e silenzioso con riduttori a bagno d’olio.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home