FINANZA E MERCATO

Accordo Italia-Serbia sulla sicurezza stradale

27 maggio 2011

Un importante accordo di cooperazione fra Italia e Serbia è stato firmato lo scorso 20 maggio, a Trieste, dall’ISTIEE, l’Istituto per lo Studio dei Trasporti nell’Integrazione Economica Europea, e la RTSA, Road Traffic Safety Agency, l’organismo istituito dal governo serbo per promuovere iniziative di carattere tecnico normativo nel campo della sicurezza stradale.

La convenzione – che permetterà a RTSA di sedere con un proprio rappresentante nel Consiglio Direttivo ISTIEE – prevede una stretta collaborazione italiana con l’Agenzia serba nel campo dell’analisi, del monitoraggio e del miglioramento dei sistemi di sicurezza del traffico stradale, del miglioramento delle condizioni di sicurezza per i guidatori e per gli altri utenti della strada e la realizzazione di attività di prevenzione e di promozione, anche in cooperazione con Centri e Organismi che si occupano della salvaguardia delle condizioni sanitarie della popolazione.

Alla firma della convenzione – apposta dal presidente ISTIEE, Giacomo Borruso, e dal direttore dell’Agenzia serba RTSA, Stojan Jovanovic – era presente anche Balduino Simone, dirigente generale del Dipartimento di pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, che ISTIEE e RTSA hanno individuato come riferimento scientifico per le iniziative da promuovere in futuro.

L’accordo con l’Italia sottoscritto a Trieste consentirà alla Serbia di avvicinare il proprio livello di trasporto e di sicurezza stradale ai livelli europei, eliminando uno degli ostacoli che non consentono, ancora, l’ingresso del Paese balcanico nell’Europa dei Ventisette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home