ACQUISTI

Motorshow in versione bonsai

6 dicembre 2012
Mercedes, Nissan e Dacia: sono soltanto tre le case costruttrici che hanno avuto il "coraggio" di mostrare alla kermesse bolognese una proposta di veicoli commerciali
Da quasi 2,5 milioni di immatricolazioni nel 2007 agli 1,4 milioni del 2012: un -44% che non si vedeva dagli anni 70. Di fronte a questi dati scoraggianti appare già un risultato apprezzabile che l’edizione 2012 del Motorshow abbia preso il via, come ha sottolineato lo stesso AD di GL Events Italia, Giada Michetti. Si tratta tuttavia di un’edizione minimale, sia nella durata (5 giorni invece di 14) che nel decurtato numero di padiglioni e nell’assenza di importanti case come Ford, Toyota, BMW e altre ancora.
Per questo motivo risulta ancor più apprezzabile la volontà, da parte dei costruttori presenti, di esporre qualche veicolo commerciale per allargare l’orizzonte e l’attenzione dei visitatori.
Forse la novità più interessante viene da Nissan con l’anteprima italiana di e-NV200, la versione 100% elettrica del NV200. Ufficialmente ancora un concept, l’e-NV200 entrerà in produzione nel 2013. La batteria del furgone, ultracompatta e sistemata sotto il pianale di carico, può essere ricaricata all’80% della capacità in meno di 30 minuti, grazie al sistema Quick Charging. Inoltre è possibile sfruttare l’energia immagazzinata nella batteria per alimentare, con un adeguato allestimento, apparecchiature e utensili fino a 1.500 watt. E-NV200 mantiene lo stesso volume di carico di NV200 con motore termico: 4,2 metri cubi di volumetria utile per le merci, con un vano di carico alto 2 m, adatto a trasportare 20 casse Eurobox standard.
Mercedes Benz propone l’urban vehicle Citan e il “sempreverde“ Viano. Il primo è una sorta di furgonetta mostrata a Bologna soprattutto in versione combi, ma ricordiamo che esiste pure una versione furgone disponibile in tre lunghezze: 3,94 m, 4,32 m e 4,71 m. Si avvale di una dotazione completa di equipaggiamenti per la sicurezza di serie, tra cui l’Electronic Stability Program (Adaptive ESP), il sistema di assistenza in fase di spunto, cinture di sicurezza regolabili in altezza, pretensionatori e limitatori della forza di ritenuta lato guida e passeggero anteriore, segnalazione cintura non allacciata e airbag lato guida.
Viano è il veicolo di riferimento nella sua categoria e adotta nuovi motori e nuovi cambi che riducono le emissioni e al tempo stesso migliorano le prestazioni.
Infine Dacia mostra il multi-spazio Dokker, intrigante soprattutto per il prezzo (a partire da 9.900 euro) e adatto a diverse tipologie di utilizzo. Il veicolo vanta la porta laterale scorrevole più ampia del segmento, permettendo facilità di accesso e di carico (fino a 3.000 litri di volumetria interna e un bagagliaio di 800 litri).

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home