UFFICIO TRAFFICO

Dirigenti autotrasporto: trovato l'accordo sul rinnovo del CCNL

17 dicembre 2012
In attesa di raggiungere l'accordo sui dipendenti, intanto arriva l'accordo tra Confetra e Manageritalia per il rinnovo del CCNL per i dirigenti delle aziende di autotrasporto e spedizione merci, nonché delle aziende di servizi logistici e di trasporto combinato. L’intesa è valida per il triennio 2012-2014. Vediamo gli aspetti salienti.

Aumento retributivo
Biennio di stop
per gli aumenti economici per il periodo 2012-2013, mentre per l’anno 2014 ogni quantificazione al rialzo viene rimessa a successiva trattativa.

Una Tantum
In relazione al periodo di vacanza contrattuale 1/1/2012 - 30/11/2012, ai dirigenti in forza alla data del 3 dicembre 2012, con la retribuzione di dicembre 2012, verrà corrisposto un importo una tantum di 1.000 euro lordi. Ai dirigenti assunti o nominati nel periodo 1/1/2012 - 30/11/2012, tale importo verrà erogato in rapporto ai mesi di anzianità di servizio maturati nel periodo di riferimento. In relazione al periodo 1/12/2012 - 31/12/2013, ai dirigenti in forza al 3/12/2012, sarà corrisposto, con la retribuzione del mese di dicembre 2013, un ulteriore importo una tantum pari a 1.400,00 euro lordi.

Retribuzione minima mensile di fatto
A decorrere dall’1/1/2013, la retribuzione mensile di fatto del dirigente non potrà essere inferiore a 3.500,00 euro (invece che 3.000 com’era in precedenza). Tale retribuzione minima mensile di fatto è la soglia minima di retribuzione mensile comunque composta (minimo, superminimo, assegni ad personam, ecc.) da riconoscere al dirigente.

Agevolazioni contributive per l’assunzione dei Dirigenti di prima nomina (DPN)
È  stato reso permanente l’istituto del DPN che consente alle aziende di nominare dirigenti usufruendo per un triennio di un abbattimento di oltre il 60% sulla contribuzione dovuta ai Fondi Mario Negri e Antonio Pastore. Sono considerati di prima nomina i dirigenti assunti o nominati entro il 40° di età, i quadri con un’anzianità nella qualifica di almeno 3 anni che siano nominati dirigenti entro il 48° anno di età, nonché i dirigenti disoccupati di età non inferiore a 50 anni (per quest’ultimi il beneficio contributivo per le aziende è limitato ad un anno).
Sempre in tema di agevolazioni contributive è stata introdotta la figura del dirigente temporaneo (cioè assunto o nominato con contratto a termine) per il quale l’azienda avrà diritto ad usufruire, per un periodo corrispondente al 50% della durata del contratto e comunque fino ad un massimo di 1 anno, dello stesso trattamento agevolato previsto per i DPN. Il beneficio si applicherà indipendentemente dall’età del dirigente temporaneo e quindi anche se non ricorrono i requisiti di età previsti per il DPN.
 
Festività
A partire dall’anno 2013 verrà soppressa la festività della Santa Pasqua. Pertanto, e non sarà più dovuto, per questo evento, il pagamento di una giornata aggiuntiva rispetto alla normale retribuzione. InteragegingAl fine di favorire la permanenza in azienda dei dirigenti senior, a cui mancano pochi anni al pensionamento, e garantire al tempo stesso l’occupazione dei dirigenti, sarà possibile sottoscrivere accordi di trasformazione del rapporto di lavoro a fronte dell’impegno ad assumere la funzione di tutor nei confronti dei giovani dirigenti, o anche dei lavoratori con qualifica di quadro o livello equipollente.

Politiche attive
E’ stato convenuto un contributo una tantum di 40 euro a carico azienda per ogni dirigente e di 40 euro a carico di ciascun dirigente a favore del CFMT (Centro di Formazione Management del Terziario) per finanziare iniziative volte a favorire la ricollocazione dei dirigenti. Il contributo dovrà essere versato entro il 31 dicembre 2012Il CCNL dirigenti trasporti, scaduto il 31 dicembre 2011, è stato rinnovato per il triennio 2012/2014 sia per la parte economica che per quella normativa. Se ne evidenziano gli aspetti più significativi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home