FINANZA E MERCATO

Le motorizzazioni esauriscono gli straordinari e le revisioni si bloccano: Unatras scrive al ministero

17 gennaio 2013
Le motorizzazione hanno un monte determinato di straordinari di circa 12 ore. Una volta superato, molte attività si bloccano, con grave pregiudizio per l’utenza, soprattutto quando è aziendale.
Volete un esempio? Il monte orario nella motorizzazione di Bergamo è esaurito e riprendere a essere disponibile soltanto ad aprile. Ma fino a quel momento chi ci pensa alle revisioni fuori sede? Nessuno, ovvio. Ma il camion che ha prenotato la revisione e viene fermato per strada in un trasporto internazionale, viene o no multato?
Domanda retorica, certo, perché è impossibile – a maggior ragione all’estero – che un agente di polizia vada a considerare un tale documento.
Ma una situazione pregiudizievole si presenta anche nel trasporto in ADR, in quanto molti committenti si rifiutano di caricare quel veicolo che non dispone del barrato rosa rinnovato. E siccome senza revisione non c’è neppure rinnovo del barrato rosa, ne deriva che senza revisione un veicolo in ADR non lavora.
Per far fronte a questa situazione, che pare interessi molte motorizzazioni italiane, Unatras ha deciso di scrivere direttamente al capo dipartimento dei Trasporti terrestri, Amedeo Fumero, per sottoporgli la questione richiedere un pronto intervento, prima che cioè i pregiudizi per imprese già fiaccate dalle difficoltà economiche diventino insostenibili.
Il testo della lettera lo trovate in allegato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home