LOGISTICA

I Fiat Ducato vanno in Francia «su» una partnership Sangritana-Captrain

17 gennaio 2013
La Ferrovia Adriatico Sangritana, in partnership con la francese Captrain, trasporta tutti i giorni, i Fiat Ducato che escono dallo stabilimento Sevel di Val di Sangro fino in Francia. Rispetto al passato, la novità – come ha spiegato il presidente della società Pasquale Di Nardo – consiste nel fatto che dal 7 gennaio non soltanto il personale e la traccia ma pure il locomotore è di proprietà della società abruzzese. Tutto ciò in conseguenza della scelta strategica di investire nel trasporto merci e di acquistare (lo scorso luglio) due locomotori E483 Bombardier. E in questo modo diventa possibile garantire un treno completo al giorno, sette giorni su sette, per due anni, pari alla durata del contratto sottoscritto con Captrain.
La società francese infatti entra in scena ad Alessandria: fin qui infatti opera il treno e il locomotore F.A.S.; per arrivare ad Amberieu, destinazione finale francese, la gestione passa in mano alla Captrain.
Il treno F.A.S, che nasce a Fossacesia-Torino di Sangro, è composto da 16 carri, per una lunghezza complessiva di 516 metri e trasporta circa 20.100 furgoni l’anno.
Peraltro non si tratta della prima volta che la F.A.S. si dimostra attiva nel trasporto merci. Nel 2010, per esempio, garantì il trasferimento delle barbabietole da zucchero tra l’Interporto di Jesi e il Molise, così come organizzò un trasporto eccezionale di quasi 3.000 tonnellate di acciaio dalla Germania a Chieti Scalo per conto della Walter Tosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home