FINANZA E MERCATO

Sendilo, il primo tir-sharing sul web

24 gennaio 2013
Per evitare i viaggi di ritorno a vuoto nell’autotrasporto si fa tanto da sempre. Ma tanto vale battere sempre nuove strade. Ben venga allora la trovata di un 34enne nuorese, Francesco Murru, che ha messo on line un sito di tir-sharing. Si chiama Sendilo e funziona in maniera elementare.
I trasportatori che devono coprire una tratta per cui sono scarichi mettono on line la capacità massima di carico e la tariffa richiesta. A quel punto un committente qualunque (anche un privato che trasloca da una città all’altra) che fosse interessato va sul sito, individua il “suo” percorso e se esiste un camion disponibile lo prenota, pagando direttamente con carta di credito o tramite paypal. A quel punto un sms avverte il trasportatore della prenotazione, con l’indirizzo e tutto il resto.
On line da luglio, Sendilo trattiene una percentuale sulle transazioni del 3% e oggi conta già 500 aziende iscritte, convinte soprattutto dal fatto che con questo sistema il pagamento avviene praticamente contestualmente al trasporto. Impensabile nelle normali missioni di tutti i giorni

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home