UFFICIO TRAFFICO

Patente UE: ulteriori dettagli e nuovo rinvio al 2 febbraio in una circolare del ministero

29 gennaio 2013
Guidate il vostro camion o il vostro furgone con una patente B o superiore? Se vi trovare un domani a guidare una moto non commettere reato, anche se sarete punibili con una sanzione amministrativa per «guida con patente di categoria diversa». Sanzione comunque da 1000 euro con sospensione della licenza da 4 a otto mesi.
Ma è l’unico caso: nelle altre ipotesi di guida senza patente idonea sono previste sanzioni penali. Così come è penale il mancato rinnovo della patente scaduta di validità da parte di uno straniero residente in Italia da più di un anno. Lo stabilisce una nuova circolare del ministero dell’Interno con cui, peraltro, si fa slittare al 2 febbraio l’entrata in vigore della nuova patente europea, a causa di un errore tecnico di coordinamento normativo.
Altro elemento di novità riguarda la mancata indicazione sulla patente della residenza del titolare, anche se – sottolinea la circolare – la patente rimane comunque un documento di identità personale valido in ambito nazionale. Disposizione questa che investe anche le patenti emesse fino a ieri, tanto che non verranno inviate più al titolare l’adesivo da apporre sul documento con l’indicazione relativa al cambio di residenza.
Una novità dell'art.116 C.d.S. riguarda il traino di rimorchi di massa superiore a 750 kg da parte di un conducente con patente B, quando il complesso formato da una motrice con massa massima autorizzata non superiore a 3.500 kg e tale rimorchio, superi la massa massima autorizzata di 3.500 Kg. Con le nuove disposizioni tutto ciò sarà possibile ai titolari di patente B, anche se conseguita in precedenza, dietro superamento di una specifica prova pratica di guida (con cui verrà iscritto sulla patente il codice annonizzato "96 e sempre che il complesso veicolare non superi la massa massima di 4.250 kg. In caso contrario occorre aver conseguito la patente BE (se il rimorchio ha massa fino a 3,5 tl o la patente C1 E (se il rimorchio ha massa superiore a 3,5 t).
Infine si segnala la norma che non consente più di guidare un ciclomotore a chi si è visto sospendere la patente, che a questo punto per muoversi sarà costretto a prendere un taxi o affidarsi alle suole delle scarpe.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home