LOGISTICA

La Città del Gusto sbarca a Nola. Punzo (CIS): «bisogna costruire un canale navigabile dal mare all'interporto»

5 febbraio 2013
Napoli è in fermento per l’apertura di Città del Gusto, una sorta di fabbrica di eventi e di polo della enogastronomia campana ideato e voluto dal brand Gambero Rosso. Ma il fatto che la Città del Gusto «abbia aperto all’interporto campano di Nola dimostra che abbiamo allungato la città di Napoli fino a qui e per questo è necessario il canale navigabile che dal mare arrivi all'Interporto».
A sostenerlo è Gianni Punzo, presidente Cis-Interporto Campano proprio in occasione del nastro della nuova struttura lo scorso 4 febbraio, che poi ha anche spiegato i vantaggi dell’operazione: «bisogna rifare il waterfront a Napoli perché così lavorano 10.000 persone a ricostruire e 10.000 persone a gestire e finalmente Napoli ha la speranza di mettere a lavorare un po’ i giovani».
A quel punto, qualcuno tra i presenti gli ha chiesto: «ma il tema dello sviluppo del Sud lo vede sufficientemente presente in campana elettorale?».
La risposta è stata un capolavoro di sintesi: «ho la vista bassissima: non vedo niente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home