LOGISTICA

Intesa logistica tra Porto di Taranto e Regione Basilicata

6 febbraio 2013
Intesa raggiunta tra Regione Basilicata e Autorità Portuale di Taranto. Lo scopo, riportato in apposito Protocollo sottoscritto dal presidente dell’Ap Sergio Prete (nella foto) e dal presidente della Basilicata Vito De Filippo, serve a promuovere iniziative e azioni di cooperazione per fornire sostegno ai centri produttivi e commerciali lucani.
Il Protocollo, che in parte recepisce i contenuti di un altro Protocollo per la costituzione del Sistema Logistico del Porto di Taranto stipulato lo scorso dicembre, si basa sul riconoscimento dello scalo ionico come sbocco marittimo naturale per la Basilicata, attraverso cui i distretti produttivi della regione possono connettersi ai mercati internazionali e avvantaggiarsi dalla possibilità di disporre dei centri logistici specializzati per la lavorazione e la manipolazione delle merci in arrivo e partenza dallo scalo jonico. Il Porto di Taranto, infatti, sta lavorando per realizzare la Piastra Logistica e il Distripark così da cambiare pelle, divenendo un porto votato alla logistica e non soltanto al transhipment.
La collaborazione tra i due enti, oltre a ipotesi di sviluppo comune, si estende anche alla partecipazione congiunta a eventi e progetti anche di respiro internazionale, finalizzati a potenziare il comparto industriale e turistico lucano unitamente all’offerta logistica del Porto di Taranto.
Per il presidente dell’Autorità Portuale, Sergio Prete, il Protocollo rappresenta uno «step importante nel percorso volto a realizzare il “Sistema Logistico del Porto di Taranto”, nel quale saranno integrate le infrastrutture di collegamento e le aree retro portuali, un sistema cui parteciperanno le amministrazioni locali e gestori delle reti ferroviarie».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home