ACQUISTI

Napoli: i pasti elettrizzanti ed ecosostenibili delle mense EP

6 febbraio 2013
5.600 pasti distribuiti in 72 scuole diverse. A trasportarli provvederanno 30 Kangoo Z.E. acquistati dalla società EP. E l'aria di Napoli, liberata da 140 g di CO2 ogni anno, ringrazia
Pasti elettrizzanti e puliti a Napoli grazie a un accordo siglato tra Renault ed Ep, azienda attiva nei servizi di ristorazione collettiva. Con questo accordo, infatti, la città partenopea rende sostenibile il servizio di mensa scolastica affidando la distribuzione dei pasti a una flotta di veicoli elettrici. In tutto sono 5.600 pasti al giorno in 72 sedi scolastiche che verranno caricati su 30 Kangoo Z.E.
In realtà la consegna dei mezzi avverrà in tre anni, ma i primi 18 entreranno in attività a maggio, mentre 3 sono stati già in azione. In questo modo – è stato calcolato – si elimineranno dall’aria cittadina più di 46 quintali di CO2 all'anno.
L’investimento – come spiega il diretto commerciale di Ep SpA, Giuseppe Esposito – è cospicuo, ma d’altra parte non concede sconti: «Un veicolo commerciale, tra i più efficienti, arriva oggi a produrre circa 140 g di CO2 per Km. I nuovi Kangoo Z.E. di cui ci siamo dotati riducono a zero questo dato, con un indubbio vantaggio in termini ambientali».
Questa particolare attenzione all’ambiente non è né casuale, né estemporanea. EP, infatti, offre i suoi servizi di preparazione e distribuzione pasti anche in Campania, Lazio, Puglia e Sicilia e ovunque caratterizza la sua attività in termini ecosostenibili. I contenitori in vetro, policarbonato e ceramica utilizzati nel servizio mensa, per esempio, sono tutti rigorosamente riciclabili, così da tagliare in maniera drastica la produzione di rifiuti plastici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home