UFFICIO TRAFFICO

Nuovo tratto sull’Aurelia: La Spezia alleggerisce il traffico

14 giugno 2011

Inaugurato oggi un nuovo tratto dell’Aurelia che fungerà come variante all’abitato di La Spezia e consentirà di collegare la Val di Vara e la Val di Magra, le due vallate popolose vallate spezzine, molto segnate da pendolarismo.

La nuova infrastruttura, realizzata dall’Anas, è lunga 3,3 km, a quali vanno aggiunti altri 3,1 km relativi con un precedente lotto del 2008, e ha comportato anche la realizzazione di due svincoli a rotatoria: il primo necessario per collegare la variante con l’ospedale Felettino; il secondo necessario per collegare la variante con la ex strada statale 330 e con la viabilità urbana. Per consentire l’apertura dell’intera tratta è stato inoltre necessario rinnovare completamente gli impianti delle gallerie “Sarbia” e “Castelletti”.

L’opera ha richiesto un investimento di circa 5 milioni di euro, a cui vanno aggiunti quelli degli impianti in galleria (circa 4 milioni di euro) e quelli più consistenti, effettuati nei primi anni 90 del lotto 2 della variante (pari a oltre 39 milioni di euro), per complessivi 48 milioni di euro. “L’apertura della tratta odierna – ha commentato il presidente dell’Anas, Pietro Ciucci – coincide con la vigilia della consegna dei lavori relativi al lotto 3 della variante prevista per luglio/agosto prossimi; lotto che completerà il sistema tangenziale di La Spezia in direzione sud-est, sgravando il centro cittadino da ingenti volumi di traffico, attraverso i diversi svincoli di collegamento previsti (investimento complessivo per 240 milioni di euro)”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home