UFFICIO TRAFFICO

Appello di Squarcia (Confartigianato T.): «in vista del maltempo di venerdì ci si muova con anticipo»

19 febbraio 2013
Le previsioni volgono al peggio. Per giovedì e ancor più venerdì c’è rischio neve. E gli autotrasportatori tremano. Ecco perché Mauro Squarcia, presidente di Confartigianato Trasporti, lancia un appello alle autorità affinché l’eventuale stop alla circolazione dei Tir sia dato laddove realmente necessario e con un congruo anticipo. È ovvio che l’intenzione di Squarcia è quella di evitare di concedere un bis rispetto allo spettacolo andato in scena l’11 febbraio scorso, quando – secondo il presidente Confartigianato Trasporti – «alcuni autotrasportatori si sono visti addirittura sospendere la patente perché il blocco della circolazione è scattato quando erano già in viaggio». Senza considerare tutti i danni economici che sono derivati dall’impossibilità di consegnare la merce.
Ma tornando all’emergenza dei prossimi giorni Squarcia «chiede il rispetto del protocollo operativo per la regolamentazione della circolazione dei veicoli pesanti in autostrada in presenza di neve, che stabilisce la collaborazione tra le Associazioni del mondo dell’autotrasporto, la Protezione civile, Società Autostrade e Forze dell'ordine per la gestione delle emergenze in caso di precipitazioni nevose. Applichiamo un po’ di sana pianificazione, con la piena e reale partecipazione della categoria degli autotrasportatori. Non aspettiamo anche in questo caso l’ultimo momento per dare il blocco dei Tir».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home