ACQUISTI

Mercedes-Benz pensa anche al vento

12 marzo 2013
Le raffiche di vento, un problema lamentato spesso da chi guida veicoli di grandi dimensioni, con ampie superfici laterali, che spingono di lato e fanno perdere la giusta direzione, innescando magari reazioni anche peggiori e situazioni pericolose, per sé e per gli altri.
La situazione tipica è quella che si verifica sui viadotti che attraversano valli strette, ma non è certo l’unica circostanza dove si incontra tale inconveniente che fa correre gravi pericoli. 
Finora il problema è stato sostanzialmente ignorato, ma ora Mercedes ha pensato a un dispositivo che in qualche modo cerca di ridurlo. Si chiama «Crosswind Assist» ed è un sistema che tiene sotto controllo le spinte d’aria laterali, misurando la velocità del vento e inviando quanto rilevato all’apposita centralina elettronica che riceve anche le informazioni relative al veicolo. Nel caso in cui il sistema constati che il mezzo sta subendo un’indesiderata deviazione dalla linea di marcia, il Crosswind Assist interviene sui sistemi Esp e Abs, per contrastare la spinta laterale impropria. In pratica con l’azione dell’impianto frenante avviene un rallentamento e anche una correzione della direzione. 
Il nuovo sistema «antivento» è stato presentato sulla pista prove Mercedes di Boxberg, non lontano da Stoccarda, durante un forum tecnico dedicato alla sicurezza in cui la Casa tedesca ha anche illustrato altre novità relative veicoli commerciali. Per la precisione sono quattro dispositivi che appaiono come evoluzioni dedicate ai van di sistemi già presenti sulle vetture o sui camion. 
Uno è il Collision Prevention Assist che controlla ciò che si trova e si verifica davanti al veicolo, e in caso ci si avvicini troppo a un altro automezzo scattano segnali di segnali di allerta per chi è al volante. Se poi il sistema ritiene che l’urto è inevitabile, avvia una serie di interventi per ridurre i danni.
C’è poi il Blind Spot Assist che mira a evitare che vengano compiuti sorpassi mentre sopraggiungono altri veicoli. Anche qui il sistema monitora la strada alle spalle del veicolo, sulla sinistra, e se proprio mentre rileva un altro mezzo in arrivo il conducente inizi il sorpasso, invia segnali di allerta.
Gli altri due sistemi, che entreranno nella dotazione per i Mercedes Sprinter, Vito, Viano e Citan, sono il Lane Keeping Assist e l’Highbeam Assist. Il primo è una sorta di sveglia o di allerta antisonno, visto che rileva quando si sta abbandonando la propria corsia e avvisa chi è al volante. L’ultimo serve a regolare le luci abbaglianti, disinserendole se gli appositi sensori rilevano che si stanno incrociando altri veicoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home