UFFICIO TRAFFICO

Dalle Marche 1,2 mln per «ripulire» il parco veicoli: dal 26 marzo le domande

12 marzo 2013

Ecco un bell'esempio da seguire, sia a livello locale che nazionale: le Marche hanno pubblicato un bando di gara con cui vengono stanziati 1,156 milioni di euro per abbattere le emissioni inquinanti. E' un sostegno in ogni caso è utile, anche se - bisogna subito precisare - va un po’ in ogni direzione, nel senso che:
- possono beneficiarne non soltanto le imprese di autotrasporto, ma un po’ tutte quelle piccole (attive quindi in tantissimi settori specificati nel bando) purché localizzate in uno dei 61 comuni delle Marche situati nella zona a rischio per la qualità dell’aria;
- i soldi non vengono stanziati non soltanto per rinnovare il parco, ma anche per «dare una ripulita» a quello esistente, tramite installazione di filtri o altro;
- i segmenti veicolari interessati sono praticamente tutti, nel senso che si parte dai furgoni più piccoli (fino alle 3,5 ton) a salire.

In dettaglio esistono comunque tre tipologie di contributi:
- da 1.200 a 2.700 euro (a seconda della classe del veicolo) per installare filtri antiparticolato (FAP) su veicoli euro 2;
- 1.500 euro per rimotorizzare veicoli diesel N 1 con motori a benzina euro 5 o euro 6;
- da 3.000 a 5.000 euro (a seconda del tonnellaggio) per acquistare veicoli euro 5 o superiori rottamando veicoli euro 1 o 2.

Le domande vanno presentate utilizzando apposita modulistica da scaricare dal sito della Regione ed esclusivamente mediante invio telematico e con firma digitale PEC. ATTENZIONE: i contributi saranno assegnati secondo l’ordine cronologico di invio degli appositi moduli di domanda mediante posta elettronica certificata, a partire dalle ore 9:00:00 del 26 marzo, fino alle ore 24:00:00 del 12 aprile prossimi. Quindi chi prima arriva meglio alloggia.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home