LOGISTICA

Interporto di Rivalta Scrivia: crescono gli spazi per i “congelati”

16 giugno 2011

Scende il gelo sull’interporto di Rivalta Scrivia. È stato inaugurato un nuovo impianto di 30.000 m3 destinati allo stoccaggio e alla movimentazione di prodotti freschi e congelati, in grado di ospitare circa 5.000 pallets in magazzino e di garantire un flusso in/out di 120 pallets/ora, grazie alla presenza di traslo-elevatori e rulliere a controllo numerico, interfacciate, tramite un computer specializzato nella gestione dei processi industriali, al sistema gestionale del magazzino. Il tutto con un investimento di oltre 4 milioni di euro, che ha richiesto quasi 10 mesi di lavori.

Il nuovo impianto è costituito da tre blocchi: un fabbricato principale adibito a celle frigorifere, uno secondario (circa 250 mq) adibito ad anticella e un terzo che funge da sala macchine e sala quadri.

La parte frigorifera è suddivisa in due celle di identica volumetria, in grado però di funzionare con temperature diverse e quindi di essere sfruttate in maniera flessibile.

Con l’entrata in funzione del nuovo impianto la dotazione di magazzini refrigerati (a temperatura, condizionati, freschi o congelati) di Rivalta Scrivia supera oggi i 250 mila mq. In questo modo si attua una strategia di specializzazione, intrapresa da tempo, che mira a integrare nell’Interporto tutti i servizi essenziali per un’efficiente logistica del freddo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home