UFFICIO TRAFFICO

Cassazione: «tante multe riscontrate da tanti Tutor? Per impugnarle ci vogliono tanti ricorsi»

29 marzo 2013

Lunga e diritta correva la strada… e magari era pure piena di apparecchi tutor. Di conseguenza se si viaggia oltre il limite di velocità per molti chilometri, è facile che l’infrazione venga riscontrata in punti diversi. Ma a quel punto se si vuole contestare l’accertamento a quale giudice bisogna rivolgersi? 
Secondo la Cassazione (sentenza n.9486/2012) non c’è dubbio: per tante infrazioni sono necessari tanti ricorsi. Per la semplice ragione che in ogni caso il giudice competente è sempre quello in cui si trova situata la porta di uscita del sistema. Ragion per cui se le diverse infrazioni sono state commesse in più Comuni, l’interessato dovrà impugnare ogni verbale davanti al Prefetto e/o al Giudice di Pace competente per la singola infrazione. Non è propriamente la cosa più semplice del mondo, ma sul punto la Cassazione non lascia scampo: la riunificazione di tutti i verbali in quello di una singola violazione non è possibile in quanto di tratta di infrazioni riscontrate in tempi e luoghi diversi, non legate quindi da vincolo di continuità e/o unicità.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home