ACQUISTI

LongTrack e anche il semirimorchio è sempre sotto controllo

11 aprile 2013
Viasat lancia un nuovo sistema con cui monitorare il semirimorchio, anche se sganciato dal trattore, sfruttando un'autonoma centralina in grado di funzionare anche senza continua alimentazione elettrica
LongTrack consente di controllare un singolo semirimorchio o un container, sganciati o scaricati dal veicolo, con una centralina autonoma che funziona anche senza una continua alimentazione elettrica. Con la piattaforma Viasat Web Console è possibile monitorare la posizione del mezzo e gli spostamenti avvenuti prima della sosta: LongTrack è un apparato contenuto in un involucro stagno e molto robusto (quindi si può installare anche all’esterno) dotato di una speciale batteria che garantisce un’autonomia di 4-5 mesi senza alcun collegamento a una rete elettrica. Quando il semirimorchio o il container vengono connessi a un trattore stradale, la batteria si ricarica automaticamente e in tempi rapidi
Inoltre, per aumentare l’autonomia, quando l’apparecchio è fermo e sganciato da una fonte di energia esterna, invia il segnale sulla posizione tre volte al giorno, frequenza sufficiente per tenerlo sotto costante osservazione. 
Il sistema di Viasat viene già impiegato dai trasportatori che inviano semirimorchi nel trasporto combinato strada-mare e così possono verificarne la posizione sia quando restano parcheggiati nei porti per più giorni, sia quando sono in movimento. Attraverso il servizio di consultazione on-line Viasat Web Console, il titolare della flotta visualizza posizione e ultimo percorso di tutte le unità di carico equipaggiate con LongTrak su una mappa digitale. Infine, per ciascuna unità, è visualizzato lo stato della batteria dell’equipaggiamento ed è possibile ricevere una comunicazione quando sta per esaurirsi la carica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home