FINANZA E MERCATO

Solo 65 mila imprese su 156 mila hanno versato la quota 2011 di iscrizione all’Albo

20 giugno 2011

L’autotrasporto è in forte difficoltà. A dirlo non sono soltanto i dati di bilancio o la difficoltà a ritoccare in alto le tariffe in un momento in cui la domanda di trasporti sembra riprendere. Lo confermano pure i dati – diffusi da Trasportounito – secondo cui soltanto 65 mila imprese di autotrasporto, su 156 mila complessive iscritte all'Albo di categoria hanno pagato le quote di iscrizione 2011. Ciò significa che in 91 mila accusano un qualche segno di incertezza, anche se per circa 40 mila, prive di disponibilità di veicoli, bisognerebbe parlare più propriamente di “anticamera della (più volte promessa) cancellazione”. Restano comunque le altre 51 mila che evidentemente faticano anche a sostenere un esborso non particolarmente oneroso come l’iscrizione all’Albo e quindi non dispongono di garanzie sul futuro della propria attività.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home