UFFICIO TRAFFICO

Sgominata una banda che noleggiava veicoli, li faceva sparire e poi ne denunciava il furto

17 aprile 2013
Si chiama Ghost Track l’operazione della Polizia e della Guardia di Finanza di Viterbo che ha portato all’arresto di 8 persone e alla denuncia a piede libero di altre 17 accusate di truffa ai danni delle compagnie di assicurazione, di associazione per delinquere, simulazione di reato e falso in atti
Per la precisione la banda, ben organizzata e ramificata sul territorio noleggiava macchine per il movimento terra e veicoli industriali destinate a diverse società tra Novara, Roma e Volterra, da dove poi venivano fatti sparire, destinandoli a un altro ramo dell’organizzazione attiva a Malta, dove i mezzi giungevano attraverso i porti di Civitavecchia e di Livorno. Soltanto a  quel punto denunciavano il furto all’assicurazione. In questo modo erano riusciti a trafugare una ventina di veicoli, che avevano fruttato più di 2 milioni di euro
 Tra gli arrestati ci sono anche esponenti legati alla 'ndrangheta calabrese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home