LOGISTICA

Interporto di Bologna: la tromba d’aria fa danni per 1 milione di euro

6 maggio 2013
Ammontano a circa 1 milione di euro i danni provocati alle strutture dell’Interporto dalla tromba d’aria che venerdì scorso ha colpito le province di Modena e Bologna. Lo ha dichiarato il presidente dell’Interporto, Alessandro Ricci, durante la conferenza stampa di presentazione del Bilancio di esercizio 2012. «Anche se la quantificazione dei danni non è ancora finita – ha spiegato – stimiamo che la cifra si aggiri intorno al milione di euro. Oltre ai danneggiamenti più visibili, come lo scoperchiamento di un capannone di 3 mila metri quadri o le parti di alcuni tetti volate via, il tornado ha colpito anche una casa colonica e sollevato di una cinquantina di metri una decina di container nel terminal ferroviario. Danni da spostamento hanno poi riguardato altri magazzini».
Per quanto riguarda il bilancio d’esercizio 2012, l’Assemblea dei soci lo ha approvato con un utile (prima delle imposte) di 1.210.216 euro, un Ebit da di 9.4 milioni di euro e un Ebit di 4.6 milioni di euro, valori tutti in aumento rispetto al 2011. «Sono cifre – ha commentato Ricci – che confermano la solidità della nostra infrastruttura e con le quali siamo pronti ad affrontare le sfide dei prossimi tre anni in maniera ancora più agguerrita».
In attesa che il Comune di Bologna venda la sua quota (35%), come annunciato, l’assemblea ha deliberato un ulteriore aumento di capitale sociale di 15 milioni di euro – dopo aver distribuito altri 10 milioni in azioni ai soci – per attirare nuovi soggetti, possibilmente privati, all’interno della compagine.
Via libera anche al piano industriale 2013-2016. Questo si baserà su quattro assi strategici su cui la holding Interporto Bologna lavorerà nei prossimi anni: 
- sviluppo immobiliare e infrastrutturale, a supporto dell’espansione delle attuali e future aree di business; 
- strategie di consolidamento del network nazionale e globale; 
- servizi per imprese, operatori e persone; 
- ricerca e sviluppo per la definizione e il potenziamento delle future strategie.
Positivi infine i riscontri sul traffico merci, specialmente per quanto riguarda quello su strada. Nel 2012 l’Interporto ha movimentato 9.177.300 tonnellate, di cui 7.527.300 su gomma (con oltre 1.166.000 transiti di camion) e 1.650.000 su ferro (corrispondenti a 4.762 treni). Il traffico stradale è in forte crescita, mentre quello ferroviario è in leggero calo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home