LOGISTICA

Positivo il bilancio 2012 dell'interporto di Novara

28 maggio 2013
Un bilancio confermatosi positivo e in crescita anche nell’anno appena trascorso: Gli azionisti di Cim spa hanno approvato all’unanimità il bilancio d’esercizio 2012 dell’Interporto di Novara, chiuso in modo positivo, con un utile di 105 mila euro e un fatturato che sfiora i 7 milioni, con una crescita in entrambi i casi del 2%
Anche l’indebitamento scende dai 33 ai 28,9 milioni, con una posizione finanziaria netta, visti i 12,5 milioni di crediti verso lo Stato e una liquidità di 9,7, che scende a – 6,6 milioni di euro. 
Tra i fatti di rilievo del 2012 compaiono le trattative con le Società del Gruppo Ferrovie Italiane per trovare un accordo grazie al quale raddoppiare la capacità terminalistica dell’Interporto. Inoltre, anche i risultati del terminal intermodale, gestito da Eurogateway, società collegata a Cim, ha resistito al crollo del mercato, registrando una contrazione della movimentazione delle Unità di Trasporto Intermodale del 5,42%. Un dato medio dietro al quale però si nascondono andamenti differenti, visto che a subire una frenata sono stati soprattutto i traffici verso il Sempione e il Gottardo, interessati da interventi di manutenzione, mentre hanno fatto passi in avanti le movimentazione verso altre destinazioni. 
Il dato maggiormente positivo però arriva dagli spazi immobiliari, in quanto tutti i magazzini disponibili sono stati regolarmente locati nel corso del 2012, al punto che i vertici della società stanno già pensando alla realizzazione di nuove unità, vista la domanda ancora esistente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home