FINANZA E MERCATO

Doppio aumento delle accise: ma all'autotrasporto verrà rimborsato

29 giugno 2011

Da ieri benzina e gasolio costano di più. In base a quanto stabilito dell’Agenzia delle Dogane, infatti, a partire dal 28 giugno le accise sui carburanti aumentano di 4 centesimi. La giustificazione ufficiale: la necessità di “fronteggiare lo stato di emergenza umanitaria nel territorio nazionale determinato dall’eccezionale afflusso di cittadini appartenenti a Paesi del Nord Africa''.
Le nuove accise aumentano per la benzina a 611,30 euro per mille litri (da 571,30 euro per mille litri) e per il gasolio a 470,30 euro per mille litri (da 430,30 euro per mille litri).
Ma non è tutto. Perché è giù previsto che a partire dal 1° luglio scatteranno nuovi aumenti, che faranno schizzare le accise a 613,20 euro per mille litri per la benzina e a 472,20 euro per mille litri di gasolio. E stavolta ad assorbire l’ulteriore aumento sarà il Fondo unico per lo Spettacolo.
Si tratta di misure che trovano base normativa nel decreto Milleproroghe e nel decreto legge del 31 marzo 2011, n. 34.
Attenzione però: come specifica l’Agenzia delle Dogane, “il maggior onere conseguente ai predetti aumenti dell’aliquota d’accisa sul gasolio usato come carburante è rimborsato, con le modalità previste dall’articolo 6, comma 2, primo e secondo periodo, del decreto legislativo 2 febbraio 2007, n. 26, nei confronti dei soggetti di cui all’articolo 5, comma 1, limitatamente agli esercenti le attività di trasporto merci con veicoli di massa massima complessiva pari o superiore a 7,5 tonnellate, e comma 2, del decreto legge 28 dicembre 2001, n. 452, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 febbraio 2002, n. 16”. Insomma, si paga di più ma poi, come già accaduto per l’accise sul cinema di due mesi fa, potrà essere recuperata. Certo, era meglio non pagarla affatto. Ma tant’è…
Ultimo pro-memoria: il prossimo aumento delle accise è già in calendario e scatterà il 1° gennaio 2012.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home