ACQUISTI

Ecco la versione Cargo della Twizy

26 giugno 2013

Via il sedile posteriore e al suo posto, protetto da un pannello e accessibile da una porta apribile a 90°, compare un vano di carico in grado di trasportare 75 kg o 180 litri. La più piccola delle elettriche della Renault è utile per trasportare pacchi, scatole e piccoli colli... a impatto zero

Chiamarlo trasporto merci può apparire eccessivo. Più facile invece considerarla il primo gradino per una distribuzione urbana da affidare a veicoli a impatto zero. È questa in fondo la Twizy Cargo: un veicolo in cui riporre pacchi, oggetti, scatole per peso totale di 75 kg, che occupano al massimo 180 litri. O con cui effettuare piccole consegne senza avere il problema di parcheggiare o magari portando a spasso per la città il proprio marchio aziendale, abbinandolo così positivamente a un veicolo eco-compatibile. Se poi si hanno necessità maggiori, allora non c’è che da indirizzarsi, sempre sotto le insegne della Losanga, verso l’appena rinnovato Kangoo Z.E

Per creare il vano di carico della Twizy Cargo in Renault hanno tirato via il sedile posteriore e sistemato un pannello dietro a quello anteriore. Ma a cambiare rispetto alla versione a due posti è soprattutto la porta posteriore per accedere al vano di carico, provvista di chiusura governabile attraverso la chiave di accensione e in grado di aprirsi fino a 90°. 
Come la Twizy tradizionale, la Cargo viene proposta in due allestimenti: Life 45 e 80. Il primo, grazie a un propulsore da 5 cv, raggiunge la velocità massima di 45 km/h e ha un’autonomia di 120 km, il secondo ha motore da 17 cv, 80 km/h di velocità massima e ben 100 km autonomia. In Francia il primo costa 8.080 euro, il secondo parte da 8.780 euro. Insomma appena di più della versione passeggeri. 
L’appuntamento con il mercato è fissato per subito dopo l’estate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home