FINANZA E MERCATO

Porto Ravenna: 2013 in crescita, con un boom delle autostrade del mare

27 giugno 2013

Procede in avanti il porto di Ravenna. Nei primi cinque mesi dell’anno ha visto crescere il traffico delle merci secche, quello container e soprattutto gli utenti delle autostrade del mare. Anzi, è proprio questa voce a suscitare un qualche clamore. Perché se nel compresso l’incremento dei traffici è di un 2,6%, sulla linea Ravenna-Catania il traffico CIN/Tirrenia e Grimaldi ha interessato 14.453 mezzi contro gli 8.864 dello del 2012 con un incremento del 63,1%. Se poi a questi aggiungiamo i 3.142 veicoli che hanno viaggiato lungo la nuova tratta Ravenna-Brindisi allora il numero dei trailer sfiora le 18.000 unità, vale a dire il doppio rispetto ai 8.992 del 2012. 

Guardando invece alle merci, quelle secche crescono di 38 mila tonnellate (+0,7%) tenuta a galla dai prodotti agricoli (+59,3%) e in particolare di granoturco di provenienza soprattutto ucraina, le rinfuse liquide diminuiscono di 76 mila tonnellate (-4,0%, con un -11% dei chimici liquidi), mentre l’incremento più convincente lo vivono le merci in container – con 98 mila tonnellate, che valgono un +10,4% - e quelle su rotabili che toccano quota 377 mila tonnellate, con un +80,6%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home