FINANZA E MERCATO

UPS espande il suo portafoglio con l'ingresso della Croazia nella Ue

10 luglio 2013

La Croazia è entrata dal 1 luglio scorso ufficialmente nella Ue e UPS espande i suoi servizi da e verso il nuovo stato membro con la creazione di un portafoglio omogeneo di servizi di spedizione attraverso gli stati Ue. Eliminate quindi le barriere commerciali e via libera a procedure standardizzate tra la Croazia e gli altri Paesi membri che possono essere processate senza bisogno di documentazione aggiuntiva. Le spedizioni espresse possono ora raggiungere le destinazioni in Croazia in un giorno lavorativo, per quelle meno urgenti i clienti possono optare su un’opzione più economica e con consegna in un giorno definito grazie a UPS StandardTM. Infine, nuovi servizi a valore aggiunto consentono a chi spedisce un maggiore controllo sulle proprie merci. Tra questi, l’offerta dei servizi UPS ReturnsTM, che consente ai clienti di gestire meglio la logistica dei resi, così come l’introduzione di UPS Contrassegno (COD, Collect on Delivery) – che permette di riscuotere il pagamento del prodotto nel momento della consegna, riducendo il rischio e migliorando il cash flow di chi spedisce.
Per le merci che vengono spedite dalla Croazia, UPS Standard è ora disponibile per le spedizioni verso gli altri Paesi Ue. Questo integra i servizi UPS ExpressTM attualmente disponibili dal Paese e la nuova offerta mette a disposizione a chi spedisce dalla Croazia una gamma completa di opzioni di tempo di transito, permettendo così di bilanciare velocità e convenienza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home