UFFICIO TRAFFICO

Sciopero revocato: benzinai aperti

18 luglio 2013

Le organizzazioni sindacali dei gestori hanno deciso di sospendere lo sciopero sulle tratte autostradali riaprendo gli impianti alle 6.00 di questa mattina. A sbloccare la situazione è stato l'appello del Garante per gli scioperi nei servizi pubblici essenziali, Roberto Alesse, che dopo aver incontrato le compagnie petrolifere si è detto convinto che «serve un grande sforzo del governo per disegnare una riforma strutturale del settore con cui fronteggiare la crisi». E si è impegnato formalmente a fare pressioni sul governo per riaprire le trattative per trovare una soluzione alla questione.

Alesse, nel verbale redatto dopo l’incontro con le compagnie petrolifere ha scritto che queste società sono consapevoli «della situazione di emergenza in cui versa l'intero comparto» e per questo si dicono pronte a «consolidare le relazioni sindacali a livello di singola compagnia, ribadendo, al tempo stesso, la propria disponibilità al confronto».
Da parte loro Eni, TotalErg, Shell Italia, Tamoil Italia, Esso Italiana, Kuwait Petrolium Italia e Api riconoscono «la gravità della situazione del settore colpito dal perdurare della crisi che rischia di pregiudicare i livelli occupazionali dell'intera filiera», hanno confermato «l'ineludibile necessità» di una razionalizzazione strutturale del sistema, ma si sono dette convinte che, per ridurre il conflitto collettivo, il ruolo del governo «rimane decisivo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home