ACQUISTI

Continental

18 luglio 2013

Fino al 15 settembre, Continental Truck supervaluta ogni carcassa dei suoi clienti con un extra di 15 euro all'acquisto di pneumatici Continental nuovi cerchio 22,5”. 

Con questa campagna, denominata “Rinfresca”, Continental vuole dare un valore economico agli pneumatici usati contribuendo nel contempo a diminuire l’immissione di rifiuti nell’ambiente.
Entro la fine dell'anno entrerà in funzione ad Hannover-Stöcken un nuovo impianto Continental per la ricostruzione dei pneumatici e il riciclo della gomma. Un investimento che punta all'ecosostenibilità della produzione di pneumatici, stimato in 10 milioni di euro che hanno consentito al marchio tedesco di dotarsi delle più moderne tecnologie per ottimizzare l’uso delle materie prime nella produzione di pneumatici. Considerando un volume annuo programmato di riciclo di circa 4.000 tonnellate, si riuscirà a evitare di utilizzare 2.400 tonnellate di gomma e 1.600 tonnellate di nerofumo e di silice.
«Oggi - sottolinea Daniel Gainza, direttore commerciale di Continental CVT - quantificare i benefici garantiti dall’uso di pneumatici ricostruiti è possibile, grazie al programma ContiLifeCycle, che permette anche di ottimizzare i costi operativi delle flotte in linea con le esigenze degli operatori. ContiLifeCycle è la soluzione di Continental che contribuisce ad implementare ecosostenibilità ed efficienza economica delle flotte; include una serie di servizi (dalla consulenza nell’acquisto di pneumatici nuovi alla gestione delle carcasse fino alla loro ricostruzione) che contribuiscono a ridurre del 30– 0% i costi diretti degli pneumatici e quindi ad abbassare notevolmente i costi operativi di gestione degli autocarri. L’uso di pneumatici ricostruiti, poi, non solo consente di ridurre il budget per l’acquisto di pneumatici, ma anche di contribuire attivamente alla protezione dell’ambiente. Riutilizzare le carcasse usate permette infatti di risparmiare energia e materie prime e riduce il numero di pneumatici usati da destinare allo smaltimento».

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home