LEGGI E POLITICA

Autotrasporto e Logistica: sciopero dei dipendenti il 5 agosto per il mancato rinnovo del CCNL

29 luglio 2013

Non si intravede intesa nelle trattative per il rinnovo del Contratto Collettivo Nazionale nel settore del trasporto merci, spedizioni e logistica e così i tre sindacati dei lavoratori - Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti – giudicando irrisorie le offerte della parte datoriale, hanno deciso di indire uno sciopero nazionale per il 5 agosto. In particolare, i sindacati lamentano che, a un passo dall’accordo, le parti datoriali abbiano nuovamente riaperto la parte normativa dell’autotrasporto.
Per la precisione, le rappresentanze dei lavoratori hanno avanzato due richieste: 130 euro da ripartire sia come aumenti salariali nel periodo 2013-2015, sia come recupero del potere d’acquisto dei salari per il periodo di vigenza del contratto scaduto a dicembre scorso e il pagamento degli arretrati già maturati da gennaio a maggio pari a 110 euro, nel rispetto dell'accordo sull'acconto della prima tranche di 35 euro.
Da parte datoriale, invece, stando a quello che riferiscono gli stessi sindacati, è stato «offerta» la cancellazione degli arretrati e un aumento contrattuale di 90 euro. A quel punto, vista la distanza delle posizioni, i sindacati hanno deciso di chiedere già dal prossimo mese il pagamento degli arretrati e in più hanno indetto la protesta che, oltre allo sciopero del 5 agosto, dovrebbe prevedere altre iniziative nel mese di settembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home