UFFICIO TRAFFICO

Tutte le infrastrutture sbloccate dal Decreto del Fare

12 agosto 2013


Il decreto del Fare spinge la leva delle infrastrutture mettendo sul piatto oltre 3 miliardi di euro, che peraltro a livello occupazionale dovrebbero creare circa 30mila nuovi posti di lavoro. A questi vanno anche aggiunti 300 milioni che, allo scopo di incrementare la sicurezza stradale, serviranno a riqualificare ponti, viadotti e gallerie della rete stradale. Più precisamente il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti istituisce un Fondo di 2.030 milioni di euro (per il quadriennio 2013-2017) per consentire la continuità dei cantieri in corso o per l’avvio di nuovi lavori. Gli interventi finanziabili riguardano tra gli altri:
- miglioramento della rete ferroviaria;
- collegamento ferroviario tra Piemonte e Valle d’Aosta;
- assi autostradali della Pedemontana Veneta e Tangenziale Esterna Est di Milano;
- asse collegamento tra la strada statale 640 e l’autostrada A19 Agrigento-Caltanissetta.

Inoltre, con una delibera del Cipe si finanzieranno una serie di lavori tra cui:
- Asse viario Quadrilatero Umbria – Marche;
- linea metropolitana M4 di Milano;
- collegamento Milano-Venezia terzo lotto Rho-Monza;
- linea 1 della metropolitana di Napoli;
-asse autostradale Ragusa-Catania,

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home