UFFICIO TRAFFICO

Auto contro new-jersey in A4: camionista salva bimba ferita usando il Tir come scudo

2 settembre 2013

Capita di rado che un camion sia il simbolo di una bella notizia, che quando accade va giustamente sottolineato. È successo ieri nel tratto della A4 tra Dalmine e Bergamo: un’auto è andata a finire sul new-jersey e una bambina di otto anni, sbalzata fuori dal finestrino, è apparsa subito in gravissime condizioni. La madre sotto chock non riusciva a proferire verbo. Il padre, in un gesto disperato, ha preso la piccola avvolgendola in una coperta. Il tutto in pochi secondi…

Ma stiamo parlando di uno dei tratti autostradali più trafficati di Italia. Le probabilità che qualche veicolo, sopraggiungendo, potesse finire addosso all’auto incidentata, erano elevatissime. Lo ha capito subito un giovane camionista sui trent’anni che per primo è arrivato sul posto e, senza troppe esitazioni, ha pensato di usare il suo camion come uno scudo difensivo: si è piazzato di traverso così da proteggere la malcapitata famiglia.

Passano pochi minuti e sul luogo dell'incidente transita una vettura con a bordo alcuni volontari della Croce Rossa. Stanno andando a Castiglione delle Stiviere per una competizione dedicata al pronto soccorso. E lì la strada offre loro un allenamento non previsto. Affiancato il camion, infatti, capiscono subito che c’è bisogno di aiuto. La bimba ha perso conoscenza e il cuore è andato in arresto. Ma un pronto massaggio cardiaco praticato dai ragazzi sarà sufficiente a rianimarla e a trasferirla, seppure in condizioni gravi, all'ospedale Giovanni XXIII di Bergamo.

A quel punto l’autista del camion aveva già ripreso la sua corsa, mentre i volontari della Croce Rossa avevano proseguito verso la loro gara. A proposito: hanno vinto…

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home