ACQUISTI

Ciao, ciao Bully, il mitico furgoncino Volkswagen

23 settembre 2013

Uscita di scena per il Volkswagen Kombi Last Edition, cioè l'ultima serie del 'Bulli' T2, prodotta ancora oggi in Brasile

Bulli, il quasi leggendario Transporter della Volkswagen di tanti anni fa, è pronto per la sua definitiva uscita di scena. Perché dopo la fine della produzione in Europa nel 1979, la Volkswagen continuò a costruirlo attraverso la filiale brasiliana, che aveva iniziato a farlo nel 1957.
Per chiudere in bellezza la carriera del Transporter T2 (che in Germania fu prodotto in oltre 2,1 milioni di esemplari e in Brasile in altri 1,5 milioni), la Volkswagen Brazil ha deciso di produrre 600 esemplari del Transporter Bulli, in versione trasporto passeggeri, o meglio microbus, con la denominazione di Kombi Last Edition, del corrispettivo valore di 27.600 euro.
Il Volkswagen Kombi Last Edition ha un motore a quattro cilindri, 1.4 in posizione posteriore, funzionante sia a benzina (78 cv) che a (80 cv). Il cambio è a 4 marce. La carrozzeria ha verniciatura bicolore, con l’impiego di una tinta celestina che si rifà ai colori usati negli anni 60 e 70, gomme con fascia bianca e tendine ai finestrini.
Lanciato nel 1949 e prodotto in Brasile da 56 anni l'ultimo T2 Kombi uscirà dallo stabilimento di Sao Bernardo di Campo alla fine del 2013; obbligato a uscire di scena a causa dalla nuova normativa brasiliana che impone a tutti i veicoli nuovi di fabbrica di essere dotati dal 2014 di ABS e di almeno due airbag frontali, allestimenti a cui il veicolo Volkswagen non è in grado di adeguarsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home