LOGISTICA

Gioia Tauro gioca la carta cinese: intesa con il 12° porto al mondo

24 settembre 2013

Stretta di mano ufficiale tra l’Autorità portuale di Gioia Tauro e laYing Kou Port Group Corporation (YKP), importante gruppo cinese gestisce il porto di Yingkou, almeno otto volte più grande dello scalo calabrese. L’accordo prevede in particolare l’apertura di un centro logistico di collegamente con la Cina, l’avvio di scambi commerciali e l’investimento in nuove tecnologie. La Regione Calabria, che insieme alla Provincia di Crotone si è fatta promotrice dell’accordo, ha espresso grande soddisfazione per bocca del vicepresidente regionale, Antonella Stasi, che ha parlato di «accordo storico, che potrebbe rappresentare l’avvio di una concreta collaborazione commerciale, considerata anche l’entità portuale di Yingkou, che risulta essere il dodicesimo più importante del mondo. La posizione dei Porti di Crotone e di Corigliano sono stati individuati come hub di interscambio interessante per il Mediterraneo ».
Ulteriori sviluppi dell’intesa saranno chiariti quando una delegazione calabrese si recherà in Cina per ricambiare la visita degli amministratori della YKP avvenuta nei giorni scorsi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home