LEGGI E POLITICA

Troppi lenti i rimborsi IVA in Italia: la UE prepara una procedura di infrazione

25 settembre 2013

Quanto tempo occorre in Italia per avere un rimborso Iva in Italia? Secondo la Commissione europea sono comunque troppi. E proprio per questo è stata preparata una proposta di messa in mora del nostro paese – in pratica un’anticamera della procedura di infrazione – da parte dei responsabili della fiscalità della Commissione sulla base della motivazione che il sistema italiano sarebbe contrario alle «diverse disposizioni contenute nella direttiva IVA n. 2006/112/CE e non osserverebbe il principio di neutralità fiscale» finendo per spingere i contribuenti «a cercare tutte le strade possibili per non pagare l’IVA».

Sotto il mirino della UE sono in particolare il tempo massimo di quattro anni fissato per i rimborsi che a Bruxelles giudicano «irragionevolmente eccessivo». Mentre il termine di tre mesi, previsto in alcuni casi particolari, appare ai commissari europei addirittura discriminante, perché viene previsto per le imprese virtuose e in attive da almeno cinque anni, a danno quindi di aziende con una vita inferiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home