ACQUISTI

Iveco sostiene “SLEEP STOP”, un monitoraggio sui disturbi del sonno

1 ottobre 2013

Sonno e guida non vanno d'accordo.In questi giorni (fino al 4 ottobre) a Les Halles d’Aoste è possibile effettuare uno screening - anonimo e gratuito - per monitorare la qualità della vista. La sala medica è allestita all'interno di uno speciale veicolo hospitality agganciato a uno Stralis Hi-Way

Iveco è partner dell’iniziativa “SLEEP STOP, take your time”, il progetto pilota sulla sicurezza stradale dedicato agli autotrasportatori che percorrono il Tunnel del Monte Bianco con l’obiettivo di informarli e sensibilizzarli sulle problematiche legate al sonno e stile di vita.

Fino a venerdì 4 ottobre, dalle ore 6.00 alle 22.00, presso l’area dell’autoporto Les Halles d’Aoste, all'interno di una sala medica allestita a bordo di uno speciale veicolo hospitality agganciato a un Iveco Stralis Hi-Way, un team di medici professionisti è a disposizione degli autisti che per ascoltarli, fornire consigli e informazioni e, magari anche, sottoporli a un questionario di screening - anonimo e gratuito - per individuare eventuali disturbi del sonno.

Lo Stralis Hi-Way, veicolo di punta di Iveco, è all’avanguardia in termini di sicurezza stradale, dotato delle più avanzate soluzioni tecnologiche per la sicurezza attiva. Tra queste, l’Advanced Emergency Braking System, un sistema che avverte il conducente della possibilità di una collisione e aziona automaticamente i sistemi di frenatura per ridurre la velocità cercando di evitare l'impatto; ma anche il sistema Driver Attention Support che monitora costantemente il livello di attenzione dell’autista, elaborando i movimenti dello sterzo e avvertendo il conducente con un segnale acustico e visivo, nel caso in cui venga rilevato uno stato di sonnolenza.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA - Uomini e Trasporti

 

Salva articolo in Pdf

 

 

Torna alla Home